23/02/2023

2FA come primo cambiamento della nuova PEC europea

PEC europea, ora con la verifica di accesso in due passaggi

La Posta Elettronica Certificata, come si evince dal nome stesso, è uno strumento di grande importanza poiché conferisce valore legale alle comunicazioni. Proprio per questo, diventa fondamentale tutelare la sua sicurezza in toto.

Prima che fosse proposto lo standard ETSI (approvato a giugno 2022, consente ai cittadini e alle imprese facenti parte dell’Unione Europea di comunicare in modo sicuro e con pieno valore legale, rendendo valida in tutta Europa la PEC), ciò che veniva salvaguardato nella posta elettronica tradizionale era l’intero processo di comunicazione (contenuto, data e ora dell’invio del messaggio), ma non l’identità degli individui che vi accedevano. In questo senso, l’attenzione va posta su un fattore critico importante: i dati rilevano che, quando un sistema informatico si interfaccia con le persone, sono proprio queste ultime, nella maggior parte dei casi, ad essere l’anello debole dell’intera catena. Ecco perché, con il passaggio alla PEC europea, la protezione dell’identità acquisisce un ruolo centrale attraverso l’adozione di un sistema di verifica a due passaggi che consente di irrobustire le policy di gestione dell’accesso e, conseguentemente, dell’identità.

L’attivazione del duplice fattore di autenticazione per la PEC europea

La verifica in due passaggi, detta anche autenticazione a due fattori (2FA), è un meccanismo tanto funzionale quanto semplice che ha come obiettivo quello di proteggere gli account e tutelare l’identità dell’utente da accessi non autorizzati.

È una soluzione ampiamente diffusa, che la maggior parte delle persone già utilizza per accedere a moltissime piattaforme e servizi (conto bancario, posta, prenotazione passaporto, fascicolo sanitario, etc.). In sostanza, consiste nell’integrare le classiche credenziali di username e password con un secondo sistema di sicurezza, in modo che i passaggi da fare per poter accedere alla propria casella PEC siano, appunto, due. Da qui, dunque, l’accezione di 2FA, ossia 2 fattori di autenticazione.

L’utente, quindi, è obbligato a superare due step per riuscire ad utilizzare la propria Posta Elettronica Certificata:

  • Lo step classico, caratterizzato dall’inserimento dell’indirizzo della casella PEC e della password;
  • Lo step aggiuntivo, costituito o da una notifica di tipo Push su applicazione specifica o dall’inserimento di un OTP (messaggio con codice “usa e getta” da approvare).

Perché è importante?

Dati sensibili, contratti, comunicazioni legali, documenti aziendali: tutto ciò che viene comunicato attraverso la PEC veicola contenuti di grande rilevanza. Pertanto, è necessario integrare sistemi di sicurezza aggiuntivi, come l’autenticazione a due fattori, che possano garantire un perimetro di sorveglianza ulteriore.

Appare, dunque, evidente che la verifica a due passaggi sia, a tutti gli effetti, lo strumento perfetto per tale fine, poiché opera un doppio controllo dell’identità in modo semplice e agevole. Risulta, così, estremamente più complesso accedere in maniera indesiderata alla PEC.

È vero che, da un lato, questa procedura richiede qualche secondo in più per poter accedere alla propria casella, tuttavia, dall’altro lato, si acquisisce conformità con gli standard pensati per la PEC europea e con le tematiche di cybersecurity attuali.

 

Vuoi conoscere le novità della PEC europea?

SCARICA IL WHITE PAPER

CONTATTACI


    Io sottoscritto/a dichiaro di aver letto l’informativa sulla privacy di Planetel S.p.a. alla luce della quale:

    Rilascio del consenso al trattamento dei dati personali (obbligatorio ai fini della gestione della vostra richiesta)

    Rilascio del consenso al trattamento dei dati per finalità di Marketing da parte della stessa Planetel S.p.A.

    Rilascio del consenso al trattamento dati per finalità di Marketing da parte delle aziende del gruppo Planetel

    IPv6 READY
    Benvenuto sul sito Planetel.
    Stai navigando in IPv6.

    Il tuo IPv6 è: 44.222.218.145
    Il nostro IPv6 è: 2a02:670:d000:400::6


    Chiudi la finestra per proseguire nella navigazione.