News & Info



23/03/2020

Decreto Cura Italia

Informativa ai clienti

Gentile Cliente,

Planetel in ottemperanza dell’art. 82 del decreto “Cura Italia” e alle specifiche indicazioni ricevute da AGCOM in merito alle prime misure urgenti sui servizi a banda larga e ultralarga per facilitare e abilitare il “lavoro agile”, per non sovraccaricare la rete Mobile degli Operatori le raccomanda di utilizzare in preferenza – da casa/ufficio – gli accessi di connettività su rete fissa.

Le segnaliamo che Planetel si è prontamente attivata ed ha implementato ove possibile un aumento del 30% della banda media garantita al fine di garantire una maggiore fruizione dei servizi e dei contenuti web. Tutti i maggiori costi sostenuti sono a carico della nostra azienda e nessun contributo sarà richiesto alla nostra clientela.

Planetel per tutte le esigenze relative allo Smart Working ha disponibile la propria applicazione gratuita VOIP CONNECT.

Per tutte le informazioni è a disposizione il nostro numero telefonico 035.204080 dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle 12.30 e dalle ore 14,00 alle 18,00 oltre che l’indirizzo email [email protected].

Con i migliori saluti.

 

Planetel Srl
Servizio Clienti

15/01/2020

Sicurezza PEC

Modifica delle password per le caselle PEC Aruba

I lavori di innalzamento dei livelli di sicurezza sulle trasmissioni di Posta Elettronica Certificata iniziati pochi mesi fa con la modifica dei protocolli TLS proseguono in questi giorni presso il Gestore Aruba, con l’aggiornamento dei requisiti minimi delle password di accesso alle caselle pec attive.
I titolari di indirizzi pec con operatore Aruba stanno ricevendo in questi giorni dei messaggi che invitano a modificare la password di accesso alle proprie caselle entro il 15/01/2020 in modo che soddisfi i seguenti requisiti minimi:

  • lunghezza compresa tra 8 e 256 caratteri;
  • almeno una maiuscola e una minuscola;
  • almeno un numero;
  • almeno un carattere speciale tra: !#$%&@()*+,./-:;=?[]_{|}\

 

Le password non variate o con requisiti minimi ancora non sufficienti, saranno comunque sottoposte forzatamente al reset in quella data.

Ricordiamo sempre ai nostri clienti di mettere in atto tutti i possibili accorgimenti e comportamenti utili a ridurre i rischi di attacchi, di accessi indesiderati alle caselle PEC, furto password.

2/09/2019

Aumenta la sicurezza delle trasmissioni Pec

Sicurezza delle trasmissioni Pec aumentata

L’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), che regola e controlla l’operatività dei Gestori autorizzati ad erogare servizi di Posta Elettronica Certificata, richiede che le trasmissioni pec siano mantenute ad un altissimo livello di sicurezza, data la sua importanza ai fini legali. Sulla base della regolamentazione vigente i Gestori Pec hanno lavorato per innalzare il livello di sicurezza di tutti i sistemi di Posta Elettronica Certificata, adeguandoli al protocollo di comunicazione TLS (Transport Layer Security) 1.2, il più recente e sicuro. Questo passaggio al livello più alto di sicurezza richiede contestualmente che vengano abbandonati i protocolli precedenti TLS 1.0 e TLS 1.1, diventati obsoleti. Gli utenti stanno ricevendo in questi giorni comunicazioni ed avvisi con l’invito a verificare ed eventualmente aggiornare i propri browser e i programmi per la lettura della posta.

Perché utilizzare il protocollo TLS 1.2?

Il protocollo TLS 1.2 è quello che al momento garantisce la massima affidabilità nella sicurezza nella trasmissione dei messaggi, fin dal momento in cui la comunicazione viene inviata, quando cioè il messaggio viene protetto da crittografia e firma digitale da parte del Gestore di Posta Certificata del mittente.

Ricordiamo che la trasmissione di messaggi via pec ha valore legale al pari di una raccomandata con ricevuta di ritorno, ed è pertanto fondamentale mantenere un livello di sicurezza alto, così che le trasmissioni non possano essere intercettate e/o manomesse.

Già nel 2018 lo IETF (Internet Engineering Task Force), organizzazione internazionale che sviluppa e promuove gli standard per la rete Internet deprecava l’uso dei protocolli TLS 1.0 e 1.1 , a causa di note vulnerabilità che nel corso degli anni hanno aperto la via ad attacchi informatici. L’aggiornamento nell’ambito delle trasmissioni Pec era quindi auspicabile.

Quando avrà luogo l’aggiornamento?

L’aggiornamento al protocollo TLS 1.2 avverrà A PARTIRE DAL 07/09/2019. Tutti i protocolli precedenti (TLS 1.0, TLS 1.1), saranno dismessi ENTRO IL 21 OTTOBRE 2019.

Gestore PEC Aruba: Comunicato Aruba

 

Che cosa cambia per gli utenti?

Non tutti i sistemi operativi, i browser, i client di posta sono compatibili con il protocollo TLS 1.2, solo le versioni più aggiornate.

Gli utilizzatori che ancora non dispongono di sistemi compatibili con il nuovo protocollo, potrebbero riscontrare problemi nell’accesso alla casella PEC. Questo potrebbe accadere, ad esempio, tentando di accedere alla webmail PEC con un browser non aggiornato, oppure tentando di consultare la casella tramite un client di posta ormai obsoleto per il nuovo protocollo.

E’ bene verificare che i propri sistemi soddisfino i REQUISITI MINIMI DI COMPATIBILITA’

2/09/2019

Requisiti minimi di compatibilità per Pec

Nuovo protocollo TLS 1.2

Non riuscite più ad accedere alla vostra casella pec? Non riuscite a scaricarla? Verificate i requisiti minimi dei vostri sistemi, devono essere compatibili con il nuovo protocollo TLS 1.2.

Recentemente i Gestori autorizzati che erogano servizi di Posta Elettronica Certificata hanno aggiornato i protocolli di sicurezza della pec al protocollo TLS 1.2. Tale protocollo richiede che i sistemi in uso agli utenti siano compatibili con tale protocollo. Solo versioni recenti ed aggiornate dei sistemi operativi, dei browser, dei client di posta sono compatibili.

Ecco i REQUISITI MINIMI DI COMPATIBILITA’

Sistemi operativi/Browser principali (tra parentesi la versione minima supportata, se richiesta):

  • Android (4.4.2) | Tutti i browser
  • Apple iOS | Tutti i browser
  • Windows Phone (8.1) | Internet Explorer (11)
  • OSX (10.9) | Safari (7.x), Chrome (34.x), Firefox (29.x)
  • Windows XP (SP3) | Chrome (49.x), Firefox (49.x)
  • Windows 7 | Chrome (30.x), Firefox (31.3.0 ESR/45.x), Internet Explorer (11), Opera (17.x)
  • Windows 8.0 | Firefox (27)
  • Windows 8.1 | Internet Explorer (11)
  • Windows 10 | Tutti i browser

Client di posta principali/Sistemi operativi (tra parentesi la versione minima supportata, se richiesta):

  • Mail | iOS (11.x)
  • Mail | Android (5.x)
  • Apple Mail | OSX (10.12 Sierra)
  • Outlook (2003) | Tutti i sistemi operativi
  • Outlook 2011 (2011) | MAC OSX (Solo sulle versioni 10.11 – 10.13)
  • Thunderbird (45.6) | Tutti i sistemi operativi

 

Questo articolo è scritto in collaborazione con www.gespec.it

1/03/2019

70 Comuni delle province di Bergamo e di Verona hanno fibra Planetel

Fibra ottica Planetel

Le reti in fibra ottica di proprietà raggiungono 70 Comuni delle province di Bergamo e di Verona

8/01/2019

Lavori di cablaggio

Cablaggio

Gentile Cliente,

Planetel in ottemperanza dell’art. 82 del decreto “Cura Italia” e alle specifiche indicazioni ricevute da AGCOM in merito alle prime misure urgenti sui servizi a banda larga e ultralarga per facilitare e abilitare il “lavoro agile”, per non sovraccaricare la rete Mobile degli Operatori le raccomanda di utilizzare in preferenza – da casa/ufficio – gli accessi di connettività su rete fissa.

Le segnaliamo che Planetel si è prontamente attivata ed ha implementato ove possibile un aumento del 30% della banda media garantita al fine di garantire una maggiore fruizione dei servizi e dei contenuti web. Tutti i maggiori costi sostenuti sono a carico della nostra azienda e nessun contributo sarà richiesto alla nostra clientela.

Planetel per tutte le esigenze relative allo Smart Working ha disponibile la propria applicazione gratuita VOIP CONNECT.

Per tutte le informazioni è a disposizione il nostro numero telefonico 035.204080 dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle 12.30 e dalle ore 14,00 alle 18,00 oltre che l’indirizzo email [email protected].

Con i migliori saluti.

 

Planetel Srl
Servizio Clienti